In questa sezione del sito è possibile pagare gli avvisi emessi da Areariscossioni
tramite PayPal o altre carte di credito.

Per procedere occorre avere a disposizione l'avviso da pagare.

 

  Inserire il proprio codice fiscale:    

oppure
   

      

Inserire il codice di 18 cifre:          
(vedi immagine)
 
 
   
     
  Cosa si può pagare:
- Versamenti volontari (Entrate Tributarie ed Extratributarie degli Enti locali, Canoni idrici, Tributo di Bonifica e di Irrigazione)
- Solleciti
- Atti relativi a riscossione coattiva

Termini e condizioni di pagamento online tramite Paypal
La transazione avviene su un server sicuro e il passaggio dei dati avviene tramite connessione sicura che garantisce che nessuno possa in alcun modo leggere le informazioni inviate attraverso Internet.
In pratica viene creato un canale di comunicazione criptato tra il client e il server attraverso lo scambio di certificati, prima di procedere al trasferimento dei dati.
In nessun caso Areariscossioni Srl riceverà il numero della sua carta di pagamento. Ad Areariscossioni perverrà soltanto l'autorizzazione fornita dal gestore della carta.
Questa procedura è assolutamente sicura sia per il contribuente che per la società concessionaria.

Per effettuare il pagamento on line, mediante il modulo della pagina PAGAMENTI ON LINE è necessario:
- inserire Codice Fiscale della persona a cui è intestato il documento
- inserire il numero del documento
- inserire l'importo da pagare
- inserire il vostro indirizzo e-mail
- controllare la correttezza dei dati.

A questo punto si aprirà la pagina per l'inserimento dei dati della carta di credito. Bisognerà, anche qui, inserire tutti i dati richiesti.

Rimborsi e restituzioni
Il rimborso del pagamento erroneamente effettuato è elaborato da Areariscossioni sulla base di specifica effettuata dal contribuente.
La richiesta di rimborso deve essere motivata, sottoscritta e corredata dalla documentazione dell’avvenuto pagamento o delle altre cause che lo giustifichino.
Areariscossioni provvederà direttamente al rimborso al contribuente a mezzo bonifico, qualora l’importo non sia ancora stato riversato all’Ente creditore.
Nel caso in cui l’importo sia già stato riversato all’Ente, sarà quest’ultimo a provvedere al rimborso secondo i propri termini e condizioni.